• dentistoffice
  • Woman at dentist, selective focus, canon 1Ds mark III

Sbiancamento

Si tratta di un trattamento che , utilizzando sostanze chimiche, modifica il colore dei denti naturali rendendoli più bianchi e luminosi.

I denti possono cambiare colore  a causa di alterazioni superficiali dello smalto provocate dall’assunzione di tea, caffè, vino, o dall’uso di nicotina. Alterazioni della struttura del dente:  provocate da un agente pigmentante, a volte anche prima dell’eruzione dei denti (come nel caso di una eccessiva assunzione di fluoro o in seguito all’assunzione di determinati farmaci). Fisiologico invecchiamento dei denti.

Tecniche per lo sbiancamento:

  • domiciliare: effettuato a casa, applicando una mascherina preparata appositamente per il paziente, all’interno della quale si applica il gel sbiancante. Tale mascherina va portata per un periodo variabile a seconda della concentrazione dell’agente sbiancante.
  • in studio: in un’unica seduta della durata di circa un’ora, viene applicato sulla superficie dei denti l’agente sbiancante e per aumentarne l’efficacia viene attivato chimicamente o dalla luce ultravioletta o dalla luce laser.